Crea sito

La Difficile Scelta Del Nome #08: NOHAYBANDA!

Il nome di Fabio Recchia (Reeks per i più) è ben noto nell’underground romano e non solo. Presente in molteplici progetti nel corso degli anni come poliedrico polistrumentista colpisce per le sue composizioni e per l’impatto della sua presenza scenica nei concerti.
Attivo nei più disparati progetti (dai Surgical Beat Bros in compagnia della batteria di Antonio Zitarelli ai supereroi cybergrinders Germanotta Youth) ha dimostrato nelle diverse occasioni che il duo è la formazione ideale per mettere su un vero e proprio esercito distorto.

In questo appuntamento con La Difficile Scelta Del Nome si parlerà di uno dei suoi progetti, solo recentemente riadattato in duo (con la batteria di Emanuele Tomasi), dal nome NoHayBanda!. Tre album all’attivo che saltano da incroci pericolosi math ad atmosfere post, con incursioni elettroniche ed impazzimenti schizofrenici davanti ai quali è impossibile non rimanere affascinati.

Ma da dove viene il nome NoHayBanda! e perché – domanda ovvia ed alquanto banale – il “trio” è stato accantonato? Ce lo spiega Fabio:

Fabio: La vera risposta dovrebbe essere “perchè la nostra fantasia sui nomi è pari a zero“, e potrei argomentare con nomi di altri progetti creati e fortemente voluti da me!
Siccome però la verità nuda e cruda non è tanto appetibile, la condirò con aneddoti e fantasie che hanno contribuito alla nascita di NoHayBanda! (chiaro omaggio a Lynch) senza per questo sminuire la gravità della nostra mancanza di fantasia ma anche senza troppo rimarcarla visto che siamo diventati omonimi di tanti altri progetti!
Finalmente con l’uscita dell’ultimo album abbiamo perso il suffisso “trio” che ci ha accompagnato malvolentieri dal 2004, e finalmente, in duo con Lele, siamo riusciti a recuperare quell’elemento elettronico che avevamo accantonato nella formazione con Marcello Allulli per la volontà di esplorare territori più acustici.
Effettivamente ad oggi il nostro suono assomiglia maggiormente a come era stato partorito in origine, quando suonavo molto con Inferno, con Fire at Work e in duo con Allulli, e fantasticavo un mix di questi progetti con anche alcuni membri fagocitati nella formazione;
l’uscita in quegli anni di Mulholland Drive e accostare l’idea di musicisti assenti, pre-registrati (non c’è una banda) a un progetto dalla forte componente performativa polistrumentale, stuzzicava le mie fantasie e in più ironizzava sul set.
Poi la creatura una volta uscita ha fatto il suo percorso nel mondo reale e ha cambiato pian piano forma fino ad oggi, in cui questa componente di “band che non c’è” è ancora più marcata (essendo un agile duetto dalla capienza di 6 strumenti simultanei), e il nome calza ancora di più.
Come NoHayBanda! quindi abbiamo all’attivo un solo album, visto che tutte le precendeti uscite sono a nome Nohaybandatrio, ma ci rifaremo presto perchè ci sono succose novità che vedranno presto la luce:

– Split vinilico con i francesi Poil per la collana “Split Series” prodotta da Subsound Records.

– Combo rotante con Rico Uochi Toki in un nuovo set super elettronico, registrato dal vivo durante la scorsa edizione del festival Libera la Festa e poi rielaborato e prodotto in studio.

– Versione “Big Band” tramite la fusione con gli scozzesi Thunkfish registrato dal vivo a Edimburgo durante il concerto all’Edimburgh Jazz and Blues Festival in cui abbiamo riarrangiato per 7 elementi pezzi dei reciproci repertori.

– In arrivo anche un Cortometraggio/Videoclip realizzato insieme ad Angelo Puzzutiello sul brano RKL.

Speriamo quindi di rivederci presto nelle mille “case” che ci accolgono e sostengono, noi intanto abbiamo messo tutti gli album in free download su bandcamp, non tanto per essere controcorrente, quanto perchè in un momento in cui con uno starnuto vacilla il capitalismo è meglio autoprodurre, condividere e liberare piuttosto che chiudersi in “caste” o chiedere gli spicci.

Gli album, come appena detto da Fabio sono in free download (anzi nella formula “Name Your Price”, quindi fate i bravi, su) e questo mi sembra un ulteriore buon motivo per rimediare, ascoltando il gruppo per la prima volta, oppure per rinfrescarvi la memoria.

https://nohaybanda5.bandcamp.com/
https://www.facebook.com/Nohaybandatrio/


Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0